Si tratta di una tipologia di corso pensata espressamente per consentire agli amministratori con deleghe settoriali di approfondire un tematismo in un arco di tempo ristretto. I seminari sono di tipo intensivo – da cui la scelta della residenzialità  – e di norma strutturati su tre giorni (orientativamente dal giovedì pomeriggio al pranzo del sabato). Ad ognuno di essi possono partecipare un massimo di 40 giovani amministratori che siano in possesso almeno di un diploma di scuola media superiore, selezionati attraverso appositi bandi e su criteri che tendono a premiare la rilevanza della carica e l’attinenza della delega rispetto all’oggetto del seminario.
Vengono progettati e realizzati in collaborazione con centri di competenza sul tema specifico, quali Università, centri di ricerca, associazioni di scopo.
Ai partecipanti viene garantita la copertura dei costi di vitto e alloggio per due notti.
Ad oggi sono stati realizzati 8 seminari tematici residenziali:

  • “La valorizzazione integrata del territorio” – Assisi (Pg), 4-6 aprile 2013
  • “Cultura, paesaggio e tipicità  locali come leva per la valorizzazione dei territori” – Rimini, 6-7 giugno 2015
  • “Una nuova generazione di leader per l’Europa del XXI secolo“ Fiesole (FI), 23-24 settembre 2016, in collaborazione con European University Institute
  • “Governo del territorio ed enti locali: come orientarsi nella complessità” Ferrara, 15-17 giugno 2017, in collaborazione con INU – Istituto Nazionale di Urbanistica
  • “IdeaCittà : Lab sulla città  futuribile“ Venezia, 7-9 aprile 2017, in collaborazione con Fondazione Cà  Foscari
  • “Comunicazione efficace: tecniche di Public Speaking e dibattito pubblico per gli amministratori locali” – Pizzo (VV), 13-15 settembre 2018
  • “Bilancio di previsione. Regole, definizione e iter di approvazione” – Monza, 14-16 febbraio, in collaborazione con Fondazione IFEL
  • “Le filiere agroalimentari per lo sviluppo locale intersettoriale” – Viterbo, 28-30 marzo 2019, in collaborazione con Coldiretti