Disponibili i podcast del nostro mini-corso sul Diritto Costituzionale del Prof. Alberto Celotto.

Prima lezione: La Costituzione

Il Prof. Celotto racconta come si è arrivati al 2 giugno 1946 e quali meccanismi hanno scelto i Costituenti per approvare una Costituzione presbite e non miope, trovando un accordo solido fra i partiti. Perché la costituzione è di tutti ed è importante conoscerla al meglio.

Seconda lezione: Il Parlamento

Il Parlamento si compone della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica, come recita l’art. 55 della Costituzione. Abbiamo un parlamento bicamerale che rappresenta il centro della democrazia rappresentativa. Il Parlamento ha funzioni normative, ispettive ed elettive, oltre ad accordare e revocare la fiducia al Governo.

Terza lezione: Il Presidente della Repubblica

Il Presidente della Repubblica è il capo dello Stato e rappresenta l’unità nazionale”. Come precisa l’art. 87 Cost. il Presidente è capo dello Stato e si caratterizza come potere neutro di garanzia, nel modello della repubblica parlamentare. Ha infatti funzioni e competenze che incidono su tutti e tre i poteri tradizionali, potendo sciogliere le camere, promulgare le leggi, nominare il presidente del consiglio, presiedere il CSM e così via

Quarta lezione: Il Governo

Il Governo deve avere la fiducia delle due Camere” (art. 84 Cost.) Nella repubblica parlamentare il Governo non è eletto direttamente dal popolo, ma viene nominato dal Presidente della Repubblica e poi deve ricevere la fiducia delle Camere. Oltre che poteri esecutivi e amministrativi, è titolare anche di poteri normativi diretti, ma sempre sotto il controllo parlamentare (decreti legislativi e decreti-legge)

Quinta lezione: La Pubblica Amministrazione

I pubblici uffici sono organizzati secondo disposizioni di legge, in modo che siano assicurati il buon andamento e l’imparzialità dell’amministrazione. I principi di cui all’art. 97 regolano la macchina della PA che attraverso ministeri ed enti applica le leggi “al servizio esclusivo della Nazione” (art. 98 Cost.). Ma spesso la amministrazione pubblica funziona in maniera farraginosa e complessa e perciò la chiamiamo burocrazia.
Sesta lezione: La Magistratura
La magistratura costituisce un ordine autonomo e indipendente da ogni altro potere”.
Come recita l’art. 104 la giustizia completa il quadro classico della divisione dei poteri. Il nostro sistema giudiziario è articolato e complesso, avendo anche giurisdizioni speciali (amministrativa, contabile, tributaria, militare) accanto ai giudici ordinari. L’autogoverno della magistratura passa attraverso il CSM. Importanti sono anche le garanzie per tutelare in giudizio diritti e interessi (art. 24 Cost.)
Settima lezione:  Le Regioni, le Province e i Comuni

La Repubblica è costituita dai Comuni, dalle Provincie, dalle Città metropolitane, dalle Regioni e dallo Stato. L’art. 114, secondo la riforma del 2001, declina le autonomie territoriali nell’ambito della Repubblica “una e indivisibile” (art. 5)

A presto per i prossimi podcast!